I valori

Dalla coerenza e determinazione del suo fondatore, Giancarlo Travagin, nasce il 6 giugno 2007 Alleanza Democratica. Un partito nuovo, dinamico, d’ispirazione cattolica, che sin dagli esordi si distingue per la volontà di rinnovare il sistema politico italiano.

 

Nel grave momento di crisi economica che attraversa il nostro Paese, l’obiettivo di Alleanza Democratica è quello di ridare speranza alle nuove generazioni, deluse dalla vecchia politica e senza alcuna fiducia nel loro futuro. Restituire certezze, laddove insicurezza sociale e personale hanno favorito senso d’instabilità e malessere diffuso.

Perché il futuro non faccia più paura, ma alimenti la speranza. Perché l’Italia ritorni ad essere quella nazione cosciente e orgogliosa di sé, che era nel passato, e gli italiani possano ancora sentire forte il senso di appartenenza al proprio Paese.

 

Giustizia sociale, uguaglianza, pari opportunità, libertà individuale e collettiva, libertà d’espressione, sono presupposti imprescindibili sui quali il nostro Partito fonda la propria identità. Da qui il nome “Alleanza Democratica” come manifesto di una volontà, in cui il popolo può esprimersi al meglio nella condivisione di ideali comuni e valori cristiani.

 

Alleanza Democratica crede nella crescita economica e nell’equa ripartizione della ricchezza, elementi di sviluppo che non contrastano ma si coadiuvano, sostenendosi vicendevolmente.

Un partito d’innovazione, che si oppone con forza ai vecchi cliché della politica trasformista e clientelare. Nella ricerca di un cambiamento realistico e radicale, lontano dalle logiche partitocratiche basate su interessi personali, che hanno allontanato il cittadino dalla gestione della cosa pubblica.

 

Alleanza Democratica sostiene l’idea di un governo liberaldemocratico, che comprenda i bisogni reali dei cittadini e indirizzi le giovani generazioni verso progetti innovativi, al passo con l’Europa e il resto del mondo. Per migliorare la qualificazione professionale, la formazione e l’accesso nel mercato del lavoro, con la consapevolezza che soltanto un sistema meritocratico possa far crescere il nostro Paese e renderlo competitivo.

 

Il 6 giugno 2007 rappresenta un giorno importante per la democrazia italiana. Un’opportunità per quanti vogliano liberamente iscriversi a questo nuovo progetto di rinascita: associazioni, gruppi, comitati, movimenti, singoli individui. Per chiunque creda nei valori della cristianità, nel volontariato, nella solidarietà, che si esprime attraverso esperienze quotidiane e concrete di vita comune.

E per tutti quegli italiani, che lavorano senza sosta, nelle imprese, nelle fabbriche, negli uffici, nelle scuole, per dare un futuro ai propri figli.

 

Per tutto questo e grazie all’impegno di quanti hanno creduto in un sogno, nasce Alleanza Democratica. Una risorsa in più per un futuro migliore.