Casa

La casa è un bene prezioso.

È lì che crescono i nostri figli, è lì che si costruiscono le basi di una famiglia solida e serena.

Le mura domestiche rappresentano il nostro mondo, uno spazio protetto dalle invasioni esterne e da occhi indiscreti.

 

Il luogo privilegiato della nostra privacy. Per questo, da anni, Alleanza Democratica si batte per l’impignorabilità della prima casa.

Con poche eccezioni sancite dalla legge, tutti i beni mobili e immobili di un individuo fanno parte di un unico patrimonio su cui si possono rivalere, in caso di necessità, i creditori (art. 2740 del codice civile).

 

Ma se è vero che questi ultimi hanno il diritto di vedersi riconosciuto il valore del loro prestito, in caso di inadempienze, è altrettanto vero che rivalersi su un bene così importante, come la prima casa, pilastro e sostegno della famiglia, pone le premesse per una destrutturazione del nucleo fondamentale alla base della nostra società.

 

Alleanza Democratica si pone a difesa delle vittime del sistema finanziario, che non hanno la possibilità di tutelarsi legalmente ed economicamente, vedendosi pignorare l’unico bene su cui hanno costruito la propria esistenza.

 

Le prime case non possono esser soggette a pignoramento, né quando siano state iscritte ad ipoteca dal proprietario, né quando siano semplicemente parte del patrimonio dell’individuo.